Jazzitaly – live in Lazise

Il momento d’oro della musica italiana nel mondo coincide con quel magico periodo in cui l’Italia assapora il boom economico. E’ l’epoca delle Fiat 600, delle prime vacanze per tutta la famiglia, della prima sensazione di benessere e delle scampagnate fuori porta. Immancabile era il mangiadischi da cui risuonavano i successi di Carosone e Celentano. E la musica ha giocato un ruolo di primo piano in quello straordinario periodo. Era una delle pochissime evasioni dal quotidiano che faceva sentire speciale anche chi aveva pochi mezzi a disposizione. Dopo gli anni bui del secondo dopoguerra, la musica di Modugno e Dean Martin faceva sognare un mondo migliore ad una intera generazione. E’ per questo che la musica di quel periodo è rimasta ben impressa nei ricordi ed è arrivata fino ad oggi tramandata di generazione in generazione. L’atmosfera di quegli anni, e le melodie immortali nate in quel periodo sono alla base del progetto “JAZZ ITALY-Ale Fusco 4et”. Assistere ad un concerto del quartetto o ascoltare un loro disco significa tuffarsi nella magica atmosfera degli anni 50-60 al ritmo dello swing, del jive, della rumba e del rock ‘n roll. E come si può non rimanere coinvolti da queste meravigliose melodie quando gli interpreti sono dei grandi professionisti e appassionati musicisti che con sapienza armeggiano strumenti acustici per deliziare le orecchie degli ascoltatori ? JAZZ ITALY – Ale Fusco 4et è formato dal chitarrista Riccardo Dolci, da Andrea Pinamonte (contrabbasso), da Andrea Oboe alla batteria, oltre che dal carisma del leader Alessandro Fusco (voce). Il loro primo album, registrato “live” e pubblicato da Azzurra Music, comprende brani che vanno dal più classico “’O sole mio” al primo Celentano (“Azzurro”), da “Via con me” di Paolo Conte all’eterno “Buonasera signorina”. Brani di una straordinaria longevità, apprezzati in Italia come all’estero e da ascoltatori di tutte le età.